Martedì 10 aprile 2012

Modello 730 o Modello Unico Persone Fisiche?

a cura di: Studio Fanni
E' oramai partita la campagna di compilazione del Modello 730 e, come ogni anno, il nostro studio presterà assistenza nella predisposizione e nell'invio delle dichiarazioni.
Quest'anno ho scelto di informare il contribuente , cercando di rispondere a tutte quelle domande che, sempre più frequentemente, mi sento rivolgere.
La domanda più gettonata è: devo presentare il Modello 730 oppure il Modello Unico Persone Fisiche?
Preso come assodato e ovvio il fatto che sono tenuti a presentare la dichiarazione solo coloro che hanno conseguito redditi nell'anno 2011 e non rientrano in nessun caso di esonero (casi di esonero che nei prossimi articoli cercherò di analizzare nello specifico), il punto sul quale focalizzare l'attenzione è il seguente: Modello 730 o Modello Unico Persone Fisiche?

Genericamente potremmo dire che possono presentare il Modello 730 i contribuenti che nel 2011 hanno percepito:

  • redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati al lavoro dipendente (es: co.co.co. o lavori a progetto);
  • rediti dei terreni e di fabbricati;
  • redditi di capitale
  • redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita iva;
  • redditi diversi;
  • alcune fattispecie di redditi assoggettabili a tassazione separata (indicati nella sezione II del quadro D).

Le categorie che nello specifico possono dichiarare i propri redditi mediante l'invio del 730 sono dunque:

  • pensionati o lavoratori dipendenti;
  • persone che percepiscono indennità sostitutive di lavoro dipendente (es: indennità di mobilità);
  • soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca;
  • sacerdoti della Chiesa cattolica;
  • giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.);
  • persone impegnate in lavori socialmente utili;
  • lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato per un periodo inferiore all'anno. Questi contribuenti possono rivolgersi:
    • al sostituto d'imposta, se il rapporto di lavoro dura almeno dal mese di aprile al mese di luglio 2012;
    • a un centro di assistenza fiscale per lavoratori dipendenti (Caf-dipendenti) o a un professionista abilitato, se il rapporto di lavoro dura almeno dal mese di giugno al mese di luglio 2012 e si conoscono i dati del sostituto d'imposta che dovrà effettuare il conguaglio;
  • personale della scuola con contratto di lavoro a tempo determinato, che si può rivolgere al sostituto d'imposta o a un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato, se il contratto dura almeno dal mese di settembre dell'anno 2011 al mese di giugno dell'anno 2012;
  • lavoratori che posseggono soltanto redditi di collaborazione coordinata e continuativa (art. 50, comma 1, lett. c-bis, del TUIR) almeno nel periodo compreso tra il mese di giugno e il mese di luglio 2012 e conoscono i dati del sostituto che dovrà effettuare il conguaglio, presentando il Mod. 730 a un Caf-dipendenti o a un professionista abilitato;
  • produttori agricoli esonerati dalla presentazione dal Modello di dichiarazione 770, IRAP e IVA.

Chi invece deve presentare il Modello Unico Persone Fisiche?

  1. Tutti i contribuenti che nel 2011 hanno posseduto:
    - redditi d'impresa;
    - redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita iva;
    - redditi diversi (non compresi nel quadro D, righi D4 e D5);
    - plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate o derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti in Paesi o territori a fiscalità privilegiata, i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati;
    - redditi provenienti da "trust", in qualità di beneficiario.
  2. Coloro che non sono residenti in Italia (nel 2011 e/o nel 2012);
  3. Coloro che nel 2012 percepiscono redditi di lavoro dipendente erogati esclusivamente da datori di lavoro non obbligati ad effettuare le ritenute d'acconto (es. collaboratori familiari );
  4. Coloro che devono presentare anche una delle dichiarazioni (IVA, IRAP, 770 ordinario e semplificato) o che devono presentarla per conto di contribuenti deceduti;
  5. Tutti i lavoratori con contratto a tempo indeterminato, se al momento della presentazione della dichiarazione al Caf o al professionista abilitato il rapporto di lavoro è cessato, sempreché non si conoscano i dati del nuovo sostituto d'imposta che potrà effettuare i conguagli.
Fonte: http://giovannifanni.blogspot.it
AUTORE:

Dott. Giovanni Fanni

Dottore Commercialista e Revisore Legale
Studio Fanni
Nasce a Cagliari nel 1977, dove consegue la laurea in Economia e Commercio nel 2002 e successivamente il Master in Auditing e Controllo Interno presso l’Università di Economia di Pisa, ottenendo la...
certificazione IAEP (International Auditing Education Program Partnership dell'Institute of Internal Auditors).
E’ iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Cagliari ed è Revisore Legale dei Conti.
Blogger e autore per la rivista fiscale Fisco 7, esercita la professione occupandosi prevalentemente di consulenza aziendale, societaria e tributaria.
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web