Lunedì 9 luglio 2012

Limitazioni all'uso dei contanti: nuovo modello di deroga

a cura di: Dott. Michele Scirpoli
Avevamo già affrontato il tema della limitazione all'uso dei contanti nel post del 3 Marzo 2012.
Ricorderete che il Decreto Legge 2 marzo 2012 n. 16, conteneva "Disposizioni urgenti in materia di semplificazioni tributarie, di efficientamento e potenziamento delle procedure di accertamento". Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2-3-2012 nel Titolo I, denominato Semplificazioni in materia tributaria, all'art. 3, disciplinava le "Facilitazioni per imprese e contribuenti". In particolare, introduceva una deroga al limite dei pagamenti in contanti da parte di turisti stranieri rivolta ai soggetti di cui all'art. 22 e 74 ter del D.P.R. 633/72, cioe'tutti quei soggetti non tenuti all'emissione della fattura (es.: commercianti al minuto, prestazioni alberghiere, ristoranti, ambulanti, etc.) e agenzie di viaggi e turismo.
Successivamente, fu emanato il Provvedimento del 23/03/2012 contenente le indicazioni sull'approvazione del modello per comunicare l'adesione alla disciplina di deroga alle limitazioni di trasferimento del denaro contante, nonché delle relative istruzioni.
Nel frattempo, però, è intervenuta in argomento la legge 26 aprile 2012, n. 44, che ha apportato alcune modificazioni all'articolo 3, introducendo un limite pari a 15.000 euro per i trasferimenti di denaro contante interessati dalla disciplina di deroga. Inoltre, la predetta norma ha previsto che la comunicazione preventiva da inviare all'Agenzia delle Entrate debba contenere anche l'indicazione del conto corrente intestato al cedente o al prestatore, nel quale dovrà essere versato il denaro contante incassato. Pertanto, al fine di adeguare il contenuto del modello agli interventi normativi sopra illustrati, con il Provvedimento del 2/07/2012, protocollo n. 2012/89780, vengono apportate le necessarie modifiche al modello di adesione alla disciplina di deroga alle limitazioni di trasferimento del denaro contante.
Il modello aggiornato con il citato provvedimento, modifica e sostituisce la versione precedentemente approvata che, pertanto, non potrà più essere utilizzata.
Viene altresì precisato che i contribuenti che hanno inviato la comunicazione preventiva utilizzando la versione antecedente a quella approvata, sono comunque tenuti a ritrasmettere il modello aggiornato
- contenente gli estremi del conto corrente utilizzato - entro il 31 luglio 2012, tramite il prodotto informatico disponibile gratuitamente sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate e che in caso di variazione dei dati del conto corrente già comunicati, deve sempre essere preventivamente presentata una nuova comunicazione contenente le informazioni aggiornate.
Infine, viene ribadito che le modalità ed i termini per la comunicazione dei dati relativi alle operazioni effettuate, prevista dal comma 2-bis del citato articolo 3 del decreto, saranno stabiliti con ulteriore e separato provvedimento.


Effettua il download dal sito dell'Agenzia delle Entrate
Nuova versione del modello di comunicazione modificata con provvedimento del Direttore dell'Agenzia del 2 luglio 2012 con lo spazio per indicare le coordinate del conto sul quale andrà a confluire il contante incassato (articolo 3 del Dl 16/2012).
Download del Modello di adesione.

Di seguito i corposi riferimenti normativi:

  • Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 (art. 57; art. 62; art. 66; art. 67, comma 1; art. 68, comma 1; art. 71, comma 3, lettera a); art. 73, comma 4);
  • Statuto dell'Agenzia delle Entrate, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2001 (art. 5, comma 1; art. 6, comma 1);
  • Regolamento di amministrazione dell'Agenzia delle Entrate, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 36 del 13 febbraio 2001 (art. 2, comma 1);
  • Decreto del Ministro delle Finanze 28 dicembre 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 9 del 12 febbraio 2001.
  • Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, "Istituzione e disciplina dell'imposta sul valore aggiunto", art. 22: "Commercio al minuto ed attività assimilate", ed art. 74 ter: "Disposizioni per le agenzie di viaggio e turismo";
  • Decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322: "Regolamento recante modalità per la presentazione delle dichiarazioni relative alle imposte sui redditi, all'imposta regionale sulle attività produttive e all'imposta sul valore aggiunto", art. 3;
  • Decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, articolo 49: "Limitazioniall'uso del contante e dei titoli al portatore";
  • Decreto Legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla Legge 22 dicembre 2011, n. 214, articolo 12: "Riduzione del limite per la tracciabilità dei pagamenti a 1.000 euro e contrasto all'uso del contante";
  • Decreto Legge 2 marzo 2012, n. 16, articolo 3: "Facilitazioni per imprese e contribuenti", convertito, con modificazioni, nella Legge 26 aprile 2012, n. 44;
  • Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate 23 marzo 2012, recante l'approvazione del modello per comunicare l'adesione alla disciplina di deroga alle limitazioni di trasferimento del denaro contante, e delle relative istruzioni.
Fonte: http://www.scirpoli.com
AUTORE:

Dott. Michele Scirpoli

Consulente in amministrazione, contabilità e tributi.
La mia carriera professionale si sviluppa già durante gli studi Universitari: dapprima in Ersel Asset Management SGR - come operatore back-office di Fondi Comuni di Investimento - e, successivamente,...
nella ricerca e nell'insegnamento di materie economiche, giuridiche, matematiche ed informatiche. Al conseguimento della Laurea in Economia, all'Università degli Studi di Torino, decido di diversificare le mie attività, cercando di privilegiare l'analisi e l'approfondimento delle problematiche connesse allo sviluppo aziendale, l'individuazione e l'applicazione delle sinergie ottenibili da Sistemi Informativi tecnologicamente avanzati ed orientati all'ottimizzazione delle risorse Umane e materiali.
E così, nel 1997, formazione ed ambizione di crescita vengono ricompensate con un'opportunità nella Corporate Governance: la nomina alla carica di Consigliere di Amministrazione di un Gruppo Societario in forte espansione. Un'investitura che prosegue ininterrottamente ancora oggi e che assume una valenza particolare come membro del Management di un'Azienda che ormai vanta una solida posizione di leadership nella commercializzazione all'ingrosso e al dettaglio di prodotti di lusso, una presenza nel Web con un portale B2C Direct Selling ed una imminente qualifica di "Operatore Professionale in oro".
Proprio in tale realtà economica matura e si consolida nel tempo la consapevolezza di aver costruito un background di esperienze davvero inimitabile. In virtù di una riconosciuta competenza e professionalità decido, pertanto, anche per mezzo di questo sito, di offrire e condividere con nuovi e potenziali clienti un percorso di conoscenze ed attività che spazia dalla gestione ed amministrazione di Sistemi Aziendali complessi al controllo di gestione; dalla gestione degli adempimenti fiscali con gli Enti Previdenziali, Assicurativi e Tributari alle strategie di pianificazione e controllo fiscale, Business Intelligence ed Enterprise Performance Management; dalla consulenza su nuove normative come l'Antiriciclaggio alla tutela dei dati e del Sistema Informativo, Conservazione Sostitutiva e Contabilità Digitale. La passione per l'informatica, ovviamente, si rivela come elemento costante ed imprescindibile per il raggiungimento dei miei obiettivi, consentendomi, soprattutto su sistemi (Gnu)Linux e Unix-like, il raggiungimento di particolari abilità in: applicativi (ERP/CRM) gestionali per l'Impresa, tecniche di networking (VPN) e di storage reali o virtuali, Cloud Computing e Virtualizzazione di ambienti Server e Desktop, applicazioni OpenSource per il Business, crittografia, Disaster Recovery, architetture e Core di siti WEB e di eCommerce.
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS