Lunedì 31 maggio 2004

La valutazione del FALSO in BILANCIO

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Nelle priorità del redattore/controllore del bilancio vi è, o comunque dovrebbe trovare allocazione, oltre alla immagine di efficienza aziendale, all'economia delle imposte da pagare, all'equilibrio finanziario da raggiungere, anche la valutazione del rischio del "falso in bilancio" ovvero di limitarlo rientrando nelle "soglie di non punibilità".
La valutazione del rischio bilancio L'obiettivo primario,quindi, è la valutazione del "rischio bilancio 2004" (31/12/2003 ed i bilanci precedenti per applicazione del favor rei) quantificando la soglia minima di non punibilità alla luce delle disposizioni del "falso in bilancio", in considerazione della situazione economico patrimoniale finanziaria specifica attuale dell'azienda, nonché delle possibili evoluzioni negative future". I responsabili aziendali, il consulente, il collegio sindacale L'azienda deve poter autovalutare il rischio penale potenziale degli amministratori e dei responsabili aziendali, legato al bilancio 2003 nonchè ai bilanci pregressi i cui termini di perseguibilità non sono attualmente prescritti. Il Consulente deve poter valutare, nei casi di effettivo redattore o corredattore del bilancio, il non superamento delle soglie di punibilità al fine di rilevare, sia preventivamente che a consuntivo, l'esistenza o meno del rischio bilancio e anche dell'eventuale rischio professionale. Il collegio sindacale, quale corresponsabile chiamato direttamente in causa dagli articoli 2621c.c. e 2622 c.c., deve perseguire l'obiettivo / interesse di accertare il non superamento delle soglie di non punibilità (addebitabili in caso di dolo ed imperizia) e quindi annullare a monte, l'eventuale rischio di perseguibilità penale e patrimoniale a cui è esposto collegialmente ed unitamente agli amministratori, eventualmente inserendo nella relazione, una/più "eccezioni sul bilancio" in quanto valutate non così rilevanti da togliere significatività al bilancio, oppure, nei casi estremi, un "giudizio ostativo" all'approvazione del bilancio medesimo. Nello specifico se le eventuali falsità / omissioni / deviazioni, riscontrate, possono originare un "giudizio con eccezioni" o un "giudizio ostativo all'approvazione del bilancio naturalmente, tale giudizio è subordinato alla valutazione professionale che il collegio sindacale esprime circa gli effetti delle deviazioni medesime sulla rappresentatività del bilancio. Le disposizioni di legge L'art. 2621 c. 3 così recita: "La punibilità è esclusa se le falsità o le omissioni non alterano in modo sensibile la rappresentazione della situazione economica, patrimoniale o finanziaria della società o del gruppo al quale essa appartiene. La punibilità è comunque esclusa se le falsità o le omissioni determinano una variazione del risultato economico di esercizio, al lordo delle imposte, non superiore al 5% o una variazione del patrimonio netto non superiore all'1 % ." L'art. 2621 c. 4 così recita: "In ogni caso il fatto non è punibile se conseguenza di valutazioni estimative che, singolarmente considerate, differiscono in misura non superiore al 10% di quella corretta." Lo strumento operativo Sul nostro sito internet è disponibile un supporto informatico che rileva agevolmente ed immediatamente, inserendo i dati del bilancio U.E.:
  1. Quale è il limite delle soglie di non punibilità operante nel bilancio specifico;
  2. Quali poste hanno generato il superamento del limite delle soglie;
  3. Quali poste non hanno superato tale limite in qualità di valutazioni estimative;
  4. Quale è il limite da non superare in qualità di valutazioni estimative;
  5. In che valore ed in quale percentuale sono state superate le soglie di non punibilità ( rischio di bilancio basso o alto );
  6. La sintesi degli elementi oggettivi che "espongono" eventualmente l'azienda al rischio del " Falso in bilancio".
L'applicazione inoltre potrebbe essere utile per fare delle correzioni di rotta o individuare e limitare i potenziali problemi. Clicca QUI per prelevare il software. Vi ricordiamo che è disponibile sul nostro sito internet, anche un servizio di RISPOSTA A QUESITI (clicca QUI per accedere).
AUTORE:

AteneoWeb

AteneoWeb S.r.l.
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali