Venerdì 27 aprile 2007

LA GUIDA ALLE AGEVOLAZIONI FISCALI PER I DISABILI

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Da oggi on line con le novità della Finanziaria 2007

La "Guida alle agevolazioni fiscali per i disabili", aggiornata con le novità introdotte dalla Finanziaria 2007, è da oggi disponibile sul sito Internet dell'Agenzia delle entrate e nella biblioteca di FISCOoggi. L'opuscolo, che illustra in dettaglio quali sono i benefici fiscali riservati ai cittadini meno fortunati e "insegna" come farli valere, è la versione rivista della pubblicazione della serie "L'Agenzia informa", stampata in centinaia di migliaia di copie e distribuita gratuitamente nel 2005, come sempre tramite gli uffici dell'Agenzia, ma anche attraverso le principali associazioni che si occupano di disabilità.
Alcune direzioni regionali dell'Agenzia delle entrate (Valle d'Aosta, Emilia Romagna) e anche più recentemente (Liguria) hanno promosso la ristampa della guida, integrandola peraltro con le normative regionali in materia.
I temi trattati sono decisamente numerosi.

Figli a carico e spese sanitarie
In particolare, il volume ricorda che, per ogni figlio portatore di handicap fiscalmente a carico, fino al 31 dicembre 2006 spetta una deduzione dal reddito imponibile di 3.700 euro. Questo importo non è fisso, ma diminuisce con l'aumentare del reddito conseguito nel corso dell'anno.
A partire dal 1° gennaio 2007, grazie alle recenti novità normative e in sostituzione delle deduzioni, per il figlio portatore di handicap si applicano invece le seguenti detrazioni d'imposta:
- per il figlio di età inferiore a tre anni 1.120 euro
- per il figlio di età superiore a tre anni 1.020 euro
- mentre con più di tre figli a carico la detrazione aumenta di 200 euro per ciascun figlio, ma a partire dal primo.

Le nuove detrazioni, come le precedenti deduzioni, sono in funzione del reddito complessivo posseduto nel periodo d'imposta. In pratica, il loro importo diminuisce con l'aumentare del reddito fino ad annullarsi quando oltrepassa la soglia dei 95mila euro.
Nessuna modifica invece sulla deduzione, dal reddito complessivo, dell'intera somma indirizzata sul capitolo delle spese mediche sia generiche che di assistenza specifica.

Acquisto e mantenimento di veicoli
Per quanto riguarda invece l'acquisto di veicoli, vengono passati in rassegna tempi e modalità pratiche relative alla detrazione dall'Irpef del 19 per cento della spesa sostenuta e all'applicazione dell'Iva agevolata al 4 per cento. Mentre, in riferimento alle eventuali spese di mantenimento del mezzo acquistato, si sottolinea l'esenzione dal versamento del bollo auto (l'ufficio competente ai fini dell'istruttoria della pratica di esenzione dal bollo auto è l'ufficio tributi dell'ente Regione. Alcune regioni come Abruzzo, Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Puglia, Toscana, Umbria e le province di Trento e Bolzano, per la gestione delle pratiche di esenzione dal pagamento della tassa automobilistica, si avvalgono dell'Aci. Nelle Regioni in cui tali uffici non sono stati istituiti il disabile può rivolgersi all'ufficio locale dell'Agenzia delle entrate) e dell'imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.
La legge finanziaria 2007 ha stabilito, inoltre, che le agevolazioni previste sui veicoli utilizzati per la locomozione dei portatori di handicap:
1) sono riconosciute a patto che gli autoveicoli siano utilizzati in via esclusiva o prevalente dai beneficiari degli sconti fiscali
2) in caso di trasferimento del veicolo a titolo oneroso o gratuito prima del decorso del termine di due anni dall'acquisto è dovuta la differenza fra l'imposta dovuta in assenza di agevolazioni e quella risultante dall'applicazione delle agevolazioni stesse ad eccezione del caso in cui il disabile, a seguito di mutate necessità legate al proprio handicap, ceda il veicolo per acquistarne uno nuovo sul quale realizzare nuovi e diversi adattamenti.

Altri mezzi di ausilio e i sussidi tecnici e informatici
Oltre agli autoveicoli, ampio spazio è riservato agli altri mezzi di ausilio tra i quali, un ruolo rilevante e sempre più diffuso, spetta ai sussidi tecnici e a quelli informatici per i quali è espressamente prevista la possibilità di detrarre dall'Irpef il 19 per cento dell'eventuale spesa. Anche in questo caso, come per l'acquisto di veicoli, scatta l'Iva al 4 per cento. Naturalmente, spazio anche alla detrazione dall'Irpef del 19 per cento delle spese d'acquisto e mantenimento del cane guida per i non vedenti.

Agevolazioni per l'assistenza personale
Si chiariscono inoltre, all'interno della Guida, termini, condizioni e modalità sulla possibilità di dedurre dal reddito complessivo gli oneri contributivi, fino a un massimo di 1,549,37 euro, versati per dotarsi di addetti ai servizi domestici e all'assistenza personale o familiare.
Novità, invece, sulla possibilità di detrarre, a partire dal 1° gennaio 2007, il 19 per cento delle spese sostenute per gli addetti all'assistenza personale, da calcolare su un ammontare di spesa non superiore a 2100 euro, a condizione che il reddito del contribuente non risulti superiore a 40mila euro.
Naturalmente, ma soltanto per il periodo d'imposta 2006, si continuerà ad applicare una deduzione dal reddito imponibile fino all'importo massimo di 1.820 euro calcolato sulle spese pagate dal contribuente agli addetti (badanti) alla propria assistenza personale, o di quella delle persone indicate nell'articolo 433 del codice civile, nei casi di non autosufficienza. In questo caso però, l'agevolazione scatta ma in misura diversa, a seconda del reddito complessivo del contribuente.

Abbattimento delle barriere architettoniche
Si applica la detrazione d'imposta del 36 per cento (del 41 per cento soltanto per le spese sostenute dal 1 gennaio 2006 al 30 settembre 2006) sulle spese sostenute fino al 31 dicembre 2007 per la realizzazione di interventi finalizzati all'abbattimento delle barriere architettoniche.

Fonte: www.fiscooggi.it
AUTORE:

AteneoWeb

AteneoWeb S.r.l.
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS