Giovedì 25 novembre 2004

INVESTIRE IN ARTE DA PARTE DI IMPRESE E PROFESSIONISTI

a cura di: Studio Galli - www.stdgalli.com
L'impresa e il professionista che investono in arte (aspetti e vantaggi fiscali).

Gli imprenditori ed i professionisti che optano per questo tipo di investimenti hanno due vantaggi, entrambi importantissimi.
Il primo vantaggio è la deducibilità (in parte) delle spese sostenute per l'acquisto dell'opera, mentre il secondo è il legame stretto che questi creano con la società, con le istituzioni e quindi un ritorno di "immagine".
Già molti imprenditori statunitensi investono in arte in maniera del tutto naturale. In Italia l'investimento in arte da parte di imprese e professionisti, è considerato dal legislatore come una spesa di rappresentanza, ciò significa che l'importo speso è in parte deducibile.
Va inoltre ricordato anche se ovvio, che le opere d'arte acquistate, devono essere esposte nei locali dell'azienda.

---> Spese di rappresentanza, sono spese sostenute per offrire al pubblico un'immagine positiva dell'azienda e della propria attività in termini di floridezza, efficienza. Nelle spese di rappresentanza rientra l'acquisto di opere d'arte (es. quadri di autore, sculture, pubblicazioni culturali destinate a clienti)


DEDUCIBILITA' PER LE IMPRESE

L'importo speso per l'acquisto di opere d'arte va imputato nell'esercizio di competenza e dedotto per 1/3 del suo ammontare in 5 esercizi.
L'iva imposta dagli artisti (pari al 20%) non può essere detratta.Ai fini Irap le spese di rappresentanza costituiscono componenti negativi deducibili.

DEDUCIBILITA' PER I PROFESSIONISTI

L'importo speso per l'acquisto di opere d'arte da parte dei professionisti è deducibile entro il limite dell'1% dei compensi percepiti.
L'iva imposta dagli artisti (pari al 20%) non può essere detratta.

L'investimento in opere d'arte, se ben pianificato e diversificato, con il passare del tempo riesce a far realizzare una buona redditività.
La legislazione italiana è una delle più favorevoli ed incentivanti per l'investimento in opere d'arte, chi investe in opere d'arte può usufruire di vantaggi rispetto a chi investe in altre forme come ad esempio mercati finanziari o immobiliari, i quali richiedono costi di manutenzione, costi di possesso, ecc.
Il possesso di opere d'arte, anche di valore elevato non comporta il pagamento di nessuna tassa, inoltre l'arte rispetto ad ogni altra forma di investimento tradizionale, permette al possessore di fruire esteticamente dell'opera. Il piacere di appendere un quadro alla parete e di poterlo contemplare è sicuramente superiore rispetto a possedere il certificato di un titolo azionario o di un fondo d'investimento.


19 novembre 2004

Vi ricordiamo che è disponibile sul nostro sito internet, anche un servizio di RISPOSTA A QUESITI (clicca QUI per accedere).
AUTORE:

Alessandro Galli

Studio Galli - www.stdgalli.com
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS