Giovedì 28 ottobre 2004

Il sistema delle informazioni aziendali alla luce di Basilea 2 e del nuovo diritto societario

a cura di: Studio Meli S.r.l.
Gli ultimi mesi sono stati caratterizzati da innovazioni regolamentari che hanno interessato il sistema delle imprese italiane, quali il nuovo diritto societario, il nuovo regime di tassazione delle imprese, i principi contabili internazionali (IAS), il nuovo Accordo di Basilea e il progetto di riforma della legge fallimentare.
La Commissione "Finanza ed Economia degli Intermediari Finanziari" del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti ha identificato l'area di ricerca più attuale, con riferimento alle peculiari professionalità dei dottori commercialisti, nelle problematiche connesse alle nuove esigenze informative degli intermediari finanziari nel processo di valutazione del merito creditizio delle imprese.
Il commercialista, in quanto interlocutore privilegiato delle imprese, è interessato dalle riforme in atto ed è chiamato a studiare i meccanismi dei nuovi testi legislativi, ad essere consapevole degli effetti che questi produrranno a livello aziendale, e quindi ad assistere le imprese nella pianificazione e nella realizzazione dell'implementazione delle nuove norme.
Particolare attenzione deve essere rivolta al processo bancario di valutazione del merito creditizio delle imprese; infatti, questo processo risulta profondamente modificato nei suoi aspetti formali e sostanziali implicando, per le banche, un set-informativo delle imprese-clienti sempre più preciso e personalizzato.
Con il documento "Il sistema delle informazioni aziendali alla luce di Basilea 2 e del nuovo diritto societario" redatto nel marzo 2004, la Commissione ha inteso proprio fornire uno strumento operativo per la gestione dei rapporti con il sistema degli intermediari finanziari a supporto dei commercialisti che assistono le imprese.
Se il punto di partenza è stato l'analisi dell'ulteriore fabbisogno informativo degli intermediari finanziari nella valutazione del merito creditizio delle imprese, l'obbiettivo è stato quello di consentire a banche e imprese di delineare le nuove basi su cui fondare un modello di comunicazione trasparente e virtuoso.
Il testo integrale del documento "Il sistema delle informazioni aziendali alla luce di Basilea 2 e del nuovo diritto societario" è disponibile sul sito internet del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti www.cndc.it.


Lo Staff di AteneoWeb ha ritenuto utile corredare queste informazioni con un foglio di calcolo excel che servisse per l'analisi dei dati di bilancio, rispettando le indicazioni fornite dal CNDC nel documento in oggetto.
Il foglio excel Analisi economico finanziaria pro Basilea2 v.01.2004 effettua la riclassificazione dei dati di bilancio degli ultimi 5 esercizi ottenendo:

  • lo stato patrimoniale riclassificato secondo il criterio finanziario, strumentale alla comprensione della composizione degli impieghi e delle fonti ed alla costruzione degli indicatori di equilibrio finanziario, di breve e di lungo termine; lo schema prevede anche l'indicazione delle percentuali di composizione;
  • lo stato patrimoniale classificato per "aree gestionali", strumentale alla comprensione della formazione del fabbisogno di finanziamento e della dinamica della struttura finanziaria, oltre che per la correlazione delle categorie di impieghi/fonti con i corrispondenti margini economici, ai fini della costruzione degli opportuni indicatori di redditività; anche in questo caso, naturalmente, lo schema prevede anche l'indicazione delle percentuali di composizione;
  • il conto economico riclassificato per "aree gestionali"; le aree gestionali sono articolate distinguendo tra gestione produttiva ordinaria, gestione straordinaria e gestione finanziaria; la gestione produttiva ordinaria è, a sua volta, scomposta nella gestione operativa e nella gestione extra caratteristica; lo sviluppo dell'area operativa , coerentemente con il controllo civilistico, è "a valore e costi della produzione ottenuta" con evidenziazione del valore aggiunto e del margine operativo lordo; lo schema prevede anche l'individuazione del peso, in percentuale, di ciascuna voce e di ciascun margine in relazione al valore della produzione;
  • un elenco di indicatori per l'analisi delle composizione degli impieghi e delle fonti, indici per l'analisi della solidità aziendale (o equilibrio finanziario a medio lungo termine), indici per l'analisi della liquidità aziendale (o equilibrio finanziario a breve termine) e indici per l'analisi della redditività aziendale.

Clicca Qui per valutare il foglio excel tramite la Demo gratuita.

AUTORE:

Dott. Riccardo Albanesi

Dottore Commercialista e Revisore Legale
Studio Meli S.r.l.
Nato nel 1967, ha conseguito la laurea in Economia e commercio presso l'Università di Parma nel 1991. Iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti di Piacenza dal 1993. Revisore Legale. Consulente...
Tecnico di Ufficio per il Tribunale di Piacenza.

E’ socio dello Studio MELI & ASSOCIATI Dottori Commercialisti di Piacenza.

Svolge la sua attività nel campo della consulenza fiscale, societaria e contrattuale occupandosi in modo particolare di bilanci societari, operazioni straordinarie, contrattualistica d’impresa.

Vanta numerose esperienze nella pianificazione delle strategie aziendali, redazione di Business plan.

Dal 2001 è Direttore Responsabile del periodico telematico AteneoWeb S.r.l. (www.ateneoweb.com).
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS