Giovedì 7 giugno 2012

IL CONTRATTO DI RETE: OPPORTUNITA' DI SVILUPPO

a cura di: Studio Dott.ssa Laura Bertozzi
Le imprese italiane sono troppo piccole per poter avere adeguate economie di scala.
Le imprese italiane sono troppo piccole per poter avere adeguate economie di scala - e quindi perdono in efficienza -, per avere un forte peso contrattuale nei confronti dei fornitori, oltre a poter garantire elevati e molteplici servizi ai clienti a prezzi competitivi, a causa dell’eccessivo costo dell’investimento in know how per una singola realtà - ed ecco che perdono in efficacia -.
Pur tuttavia, il tratto distintivo del Made in Italy è quello dell’elevata qualità e dell’artigianalità della produzione, caratteristiche che non si potrebbero sposare con la grande industria, ma che trovano la loro ragion d’essere nelle piccole dimensioni delle aziende nostrane.
La collaborazione attiva fra le imprese, ed in particolare il contratto di rete, rendono possibile il mantenimento della qualità tipica dell’italianità ed al contempo la forza commerciale in entrata ed in uscita tipica della grande impresa (economie di scala, investimenti in ricerca e sviluppo, logistica più vasta).
Questa nuova forma di aggregazione, per la sua flessibilità ed i vantaggi fiscali che la connotano, è particolarmente utile per vincere la crisi e promuovere lo sviluppo delle realtà che vi partecipano.

Di seguito alcune slides sintetiche sugli aspetti civilistici e fiscali del contratto di rete: clicca qui.

AUTORE:

Dott.ssa Laura Bertozzi

Dottore Commercialista.
Studio Dott.ssa Laura Bertozzi
Dottore Commercialista, si occupa prevalentemente di consulenza aziendale ordinaria (controllo di gestione, analisi di bilancio e budgeting) e straordinaria (business planning, agevolazioni regionali,...
nazionali e comunitarie, consulenza societaria, microcredito) per imprese, enti pubblici ed in particolare enti non profit.
Scrive mensilmente articoli sulle riviste “Terzo Settore” de Il Sole24Ore e “Lavoro & Previdenza” di Euroconference, saltuariamente su “Bollettino dell’Internazionalizzazione” di Euroconference.
Ha scritto “Le origini economiche e l’ingegneria finanziaria di una grande opportunità per il terzo settore” nel libro “Filantropi di Ventura” Baskerville, Bologna, 2004 e "Trasformazione e liquidazione delle societa" Ipsoa, Assago 2012.

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS