Martedì 6 novembre 2007

ENTRO IL 30 NOVEMBRE 2007 ANDRA' VERSATA LA SECONDA RATA D'ACCONTO RELATIVA ALLE IMPOSTE SUI REDDITI ED IRAP PER L'ANNO 2007

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Entro il prossimo venerdì 30 novembre 2007 andrà versata la seconda rata d'acconto relativa alle imposte sui redditi ed Irap per l'anno 2007.

L'acconto è generalmente dovuto dalle persone fisiche, società semplici, società di persone e soggetti equiparati che hanno presentato la dichiarazione dei redditi Unico 2007 e dai soggetti IRES tenuti al modello Unico 2007 per i quali tale mese è l'undicesimo dell'esercizio sociale.
La seconda rata d'acconto è commisurata al 60% dell'acconto complessivamente dovuto e può essere compensata in F24 con altre imposte e/o contributi.
Gli acconti possono essere calcolati con due metodi alternativi: il metodo "storico" e quello "previsionale".

IL METODO STORICO E I (RI)CALCOLI DA EFFETTUARE

Il METODO STORICO prevede che i versamenti da effettuare a titolo di acconto siano determinati sulla base delle imposte dovute per il periodo d'imposta precedente.
Quest'anno però, la legge Finanziaria per il 2007 impone a gran parte dei contribuenti titolari di reddito professionale o d'impresa il ricalcolo degli acconti dovuti (a favore dell'erario), in caso di applicazione del metodo storico per tener conto della modificata deducibilità dei costi relativi alla telefonia fissa e alle comunicazioni elettroniche (ridotta all'80% con decorrenza dal periodo d'imposta 2007).

E' peraltro consentito il ricalcolo (a favore del contribuente) nelle seguenti ipotesi:

  • deducibilità dei costi relativi alla telefonia mobile: la quota deducibile è salita dal 50% all'80% con decorrenza dal periodo d'imposta 2007
  • nuova deduciblità dei costi relativi alle auto aziendali (migliorata rispetto a quella applicata per la determinazione delle imposte dovute per il 2006)
  • nuove deduzioni IRAP per l'applicazione del cosiddetto "cuneo fiscale"

Per il corretto ricalcolo degli acconti dovuti in base al metodo storico, i contribuenti interessati (tutti quello che hanno dedotto nel 2006 costi riferiti alla telefonia fissa), non potranno quindi fare riferimento all'imposta dovuta in base alla dichiarazione da presentare per l'anno d'imposta 2006, ma dovranno:

  • determinare l‘imponibile IRPEF/IRES ed il valore della produzione IRAP che si sarebbero realizzati nel 2006 limitando la deduzione delle spese per telefonia fissa all'80%;
  • ricalcolare, ai soli fini della determinazione degli acconti 2007, le imposte dovute per il 2006;
  • determinare gli acconti con il metodo storico in base alle imposte 2006 ricalcolate.

Nel ricalcolo, i contribuenti interessati potranno considerare anche le variazioni a loro favore (telefonia mobile, auto aziendali, cuneo fiscale).

IL METODO PREVISIONALE

In alternativa all'applicazione del metodo storico (e del conseguente ricalcolo) è sempre facoltà del contribuente commisurare i versamenti in acconto sulla base dell'imposta che si prevede di determinare per l'anno di competenza (c.d. "metodo previsionale").
In caso di errore nella stima/previsione, con conseguente versamento inferiore a quanto effettivamente dovuto in sede di liquidazione delle imposte calcolate sul reddito 2007, sulle somme non versate si applicherà la sanzione del 30% oltre ad interessi.

Si potrà intervenire per correggere l'errore mediante ravvedimento operoso, con riduzione della sanzione:

  • a 1/8 (3,75%) se la violazione verrà sanata entro 30 giorni con versamento di imposta e interessi al tasso legale vigente (attualmente 2,5%),
  • a 1/5 (6%) se la violazione verrà sanata entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione per l'anno 2007 con versamento di imposta e interessi al tasso legale vigente (attualmente 2,5%).

Per agevolare il lavoro del professionista abbiamo predisposto un modello di circolare informativa da spedire ai clienti (persone fisiche, società di persone e società di capitali con esercizio coincidente con l'anno solare). In tutti quei casi in cui l'onere del ricalcolo resta a carico del professionista, la circolare serve comunque per informare il cliente dei nuovi adempimenti e dell'aumentato carico di lavoro.
La circolare è predisposta in due versioni una piuttosto esauriente ed una sintetica.
In calce è riportato anche il modello che dovrebbe essere compilato dal cliente che chiede il ricalcolo degli acconti sulla base del metodo previsionale.


Ricalcolo acconti novembre 2007
[pubblicato il 05-11-2007 - dimensioni 86 Kb] a cura di: Studio Meli
Anche quest'anno, il pagamento degli acconti d'imposta IRES, IRPEF e IRAP si preannuncia particolarmente complicato. Circolare informativa per i Clienti dello Studio Professionale. Consulta la scheda per i dettagli.

Per facilitare i calcoli, nell'ipotesi di soggetti IRES, abbiamo anche predisposto

Ricalcolo acconti novembre 2007: IRES e IRAP
[pubblicato il 05-11-2007 - dimensioni 151 Kb] a cura di: Studio Meli e Studio Manuali
La legge Finanziaria per il 2007 impone a gran parte dei contribuenti titolari di reddito professionale o d'impresa il ricalcolo degli acconti dovuti. Questo programma MSExcel semplifica i calcoli e riepiloga la pratica. Consulta la scheda per dettagli

e

Acconto Irap 2007 : rideterminazione per effetto 'cuneo fiscale' scheda
[pubblicato il 03-07-2007 - dimensioni 215 Kb] a cura di: Studio Cella
Programma Excel per il calcolo delle nuove deduzioni previste dalla Finanziaria 2007 (c.d. "cuneo fiscale") da applicare al Valore della produzione al fine della rideterminazione dell'imposta di riferimento per il calcolo dell'acconto Irap 2007.

AUTORE:

AteneoWeb

AteneoWeb S.r.l.
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS