Venerdì 22 aprile 2005

DISPONIBILE IL SOFTWARE PER LE DICHIARAZIONI DI INTENTO

a cura di: FiscoOggi
l programma è utilizzabile dai contribuenti che compilano la propria comunicazione, non dagli intermediari. Autore Lucia Rinaldi
A partire dall'anno 2005 è stato istituito l'obbligo per chi riceve lettere d'intento da esportatori abituali per l'acquisto in sospensione d'imposta, di comunicare all'Agenzia delle Entrate i dati delle dichiarazioni ricevute entro il 16 del mese successivo.
L'adempimento è stato introdotto dall'articolo 1, comma 381, della Finanziaria 2005 (legge 311/2004). Nel provvedimento direttoriale di approvazione del modello è disposto che il primo invio venga effettuato entro il 16 maggio 2005; successivamente, la comunicazione andrà trasmessa entro il 16 del mese successivo a quello in cui si riceve la dichiarazione d'intento.

Il software per la comunicazione delle lettere d'intento ricevute, da effettuarsi obbligatoriamente in via telematica, anche mediante un intermediario abilitato, è stato pubblicato nel sito dell'Agenzia il 18 aprile 2005, nella versione 1.0.0.

Il programma è destinato al contribuente che compila la propria comunicazione, non è perciò utilizzabile dagli intermediari ed è reperibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it, in Software > Altri modelli di dichiarazione > Software Comunicazione dichiarazioni d'intento, in due versioni, per Windows e Macintosh.

Installazione
Il sistema operativo Windows richiede, per il funzionamento del programma, la preventiva installazione della Java Virtual Machine nella versione 1.3.1_13 e del programma FisconLineSupporto 2.0.1., entrambi disponibili nella stessa pagina del sito dell'Agenzia dove si trova il software compilativo.
Una volta installati Java e Supporto, si potrà scaricare il file denominato IVD2005_100.exe e lanciarne l'installazione. L'installazione è prevista in due lingue, Italiano o Inglese.
E' possibile scegliere dove si vuole il collegamento al programma, che viene creato in assenza di indicazioni diverse in Start > Programmi > Unico on line, ma, a seconda dell'opzione, può essere invece posizionato, per esempio, sul desktop:

Vengono visualizzate le scelte effettuate e lo spazio disponibile, prima di avviare l'installazione:



Se l'operazione va a buon fine, appare un messaggio di conferma.

Compilazione della comunicazione
Scegliendo File > Nuova comunicazione dal menu, si apre la compilazione guidata che chiede il codice fiscale del contribuente e successivamente il suo nome e cognome, il periodo di riferimento.
Per questo primo invio il mese da indicare è 04, come specificato dal provvedimento di approvazione del modello di comunicazione, e le dichiarazioni da inserire sono relative al periodo gennaio - aprile 2005.

A questo punto, viene predisposta la comunicazione, divisa in frontespizio e quadro DI.
Nel frontespizio andranno indicati i dati del dichiarante (cioè di chi riceve le comunicazioni d'intento). In automatico viene riportato il periodo di riferimento indicato precedentemente.

Nel quadro DI, nel campo Numero progressivo assegnato dal dichiarante andrà indicato, nel campo 1, il numero assegnato alla dichiarazione d'intento da chi presenta la comunicazione, e, nel campo 2, il numero assegnato dall'esportatore abituale, che la emette, alla stessa.
Infatti, in ogni rigo andrà indicata una sola dichiarazione d'intento, anche se ce ne sono diverse relative allo stesso esportatore abituale.
Nel campi da 3 a 9, andranno immessi i dati identificativi dell'esportatore.
Infine, nelle caselle 10, 12 e 14, si indicherà alternativamente se si tratta di una dichiarazione d'intento relativa a una sola o a più operazioni.
Se il modulo non è sufficiente a contenere le dichiarazioni d'intento ricevute nel periodo, si potrà aggiungere un nuovo modulo con l'apposito tasto. Alla fine della compilazione si premerà il tasto Fine; il programma a questo punto permetterà di vedere il riepilogo, dove viene riportato il numero delle dichiarazioni inserite.

Confermando il quadro riepilogativo verrà salvato in automatico il file pronto per l'invio.
Esso dovrà essere sottoposto, come di consueto, alla fase di preparazione tramite il File Internet o all'Autentica tramite l'applicazione Entratel, a seconda dell'abilitazione posseduta.

Nel caso si abbia la necessità di integrare o correggere entro i termini per l'invio una comunicazione già trasmessa, si può riaprire la precedente:

e correggere quanto necessario, avendo cura di barrare la casella Correttiva nei termini.
La versione del 18 aprile non prevede ancora questa casella, che sarà aggiunta in un prossimo rilascio del programma.

E' importante ricordarsi, in questo caso, di eseguire nuovamente le operazioni Prepara File o Autentica sul nuovo file, per sovrascrivere il precedente.

Come per le altre dichiarazioni, lo scarto da parte dell'Agenzia per queste comunicazioni, purché siano trasmesse tempestivamente, consente un nuovo invio entro i cinque giorni successivi allo scarto; in questo caso, la trasmissione viene comunque considerata nei termini.

AUTORE:

Redazione Fiscooggi

FiscoOggi
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS