Lunedì 31 maggio 2010

CONTANTI A DUE VELOCITA' NELLA MANOVRA?

a cura di: Studio Valter Franco
Le anticipazioni delle norme contenute nella Manovra, relativamente alll'utilizzo del denaro contante, l'emissione di assegni, i libretti di deposito, sinteticamente prevedono quanto segue.

Limitazioni all'uso del denaro contante
Viene modificato l'art. 49 del D.lgs. 231/2007 prevedendo il limite di 4.999,99 euro per il trasferimento di denaro contante o libretti di deposito bancari o postali al portatore o titoli al portatore (limite precedente euro 12.499,99).

Assegni Bancari
Gli assegni bancari e postali emessi per importi superiori ai 4.999,99 euro devono recare l'indicazione del nome o della ragione sociale del beneficiario e la clausola "non trasferibile". Il cliente può chiedere alla banca libretti di assegni senza la clausola NON TRASFERIBILE per emettere assegni sino a 4.999,99 €., questi assegni sono soggetti ad imposta di bollo di €. 1,50 ciascuno.

Depositi bancari o postali al portatore
Il saldo dei depositi bancari o postali al portatore non può essere superiore ai 4.999,99 euro.
I libretti al portatore con saldo superiore ai 4.999,99 euro dovranno essere estinti entro il 30/06/2011 oppure entro tale data occorrerà ridurre il saldo al predetto limite.

Sanzioni
Le violazioni per i pagamenti in contanti, per l'emissione di assegni bancari senza clausola di trasferibilità, per effetto della manovra, sono puniti dall'articolo 58 del D.lgs. 231/2007 con una sanzione amministrativa pecuniaria dall' 1% al 40% dell'importo trasferito, con il minimo di 3.000 €. Per violazioni che riguardino importi superiori ai 50.000 euro la sanzione minima è aumentata di 5 volte.
Le violazioni relative ai depositi bancari o postali al portatore sono punite con la sanzione amministrativa dal 20 al 40% del saldo - si applica comunque la sanzione minima di euro 3.000 - per violazioni che riguardino importi superiori ai 50.000 euro la sanzione minima e massima sono aumentate del 50%.

Due velocità per i contanti Italia - Estero?

In Italia, quindi, è vietato il trasferimento di somme in contanti per importi superiori ai 4.999,99 euro, una volta entrato in vigore il D.L.

Per il trasferimento di contanti all'estero è invece in vigore e resterà in vigore - e non ci risulterebbe modificato dal testo della bozza di manovra in ns. possesso - il D.lgs. 195/2008 che prevede il divieto di trasferire all'estero contanti superiori ai 9.999,99 Euro, salvo per le somme superiori inoltrare apposita comunicazione in Dogana o consegnare la comunicazione all'atto del passaggio in frontiera, D.lgs. che prevede un proprio sistema sanzionatorio che risulta più limitato rispetto a quello ora introdotto per i trasferimenti di contanti in Italia.

In sintesi: in Italia è vietato e sanzionato il pagamento per contanti per somme superiori ai 4.999,99 €., mentre puoi passare la frontiera con 9.999,99 €.; considerato il sistema sanzionatorio previsto dai due diversi D.lgs., è meno grave passare la frontiera con 15.000 €. (all'atto della contestazione si può definire con applicazione della sanzione ridotta al 5% della somma eccedente, quindi per il trasferimento di 15.000 €. Di contanti all'estero si può definire con una sanzione pari a circa 750 €.) rispetto all'effettuare un pagamento in contanti di 5.000 €. in Italia, per il quale è prevista una sanzione minima di 3.000 €.

Che si tratti in una svista del legislatore, oppure di un incompleto testo di manovra in ns. possesso ?

Per scaricare il testo della Manovra 2010 clicca qui.

AUTORE:

Rag. Valter Franco

Ragioniere commercialista, revisore contabile
Studio Valter Franco
Collabora con Ateneoweb dal 2003. Dal 1978 lo studio assiste i propri clienti in tutti gli adempimenti societari, contrattuali, fiscali, contabili, durante le fasi di accertamento e quelle del contenzioso...
tributario. Lo studio ha maturato inoltre significative esperienze nel campo del trattamento dei dati personali (privacy) e della normativa antiriciclaggio per professionisti, tenendo convegni in diverse località italiane sul tema.
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS