Lunedì 16 gennaio 2006

CONTABILITA' PUBBLICA: IL PUNTO SUL SIOPE

a cura di: Dott. Rosario Milite
SIOPE è un particolare acronimo che sta ad indicare il Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici.

Si tratta di un sistema di rilevazione telematica degli introiti e dei pagamenti effettuati dai tesorieri o cassieri delle Amministrazioni pubbliche per garantire la rispondenza dei conti pubblici alle condizioni previste dalla legislazione comunitaria.

Sommario:

1) Come nasce il Siope
2) La codificazione gestionale
3) Gli obiettivi
4) Avvio del Siope

1) Come nasce il Siope.

Il Siope ha alla base il Trattato istitutivo della CE ( art.104) relativo alla procedura sui disavanzi eccessivi al fine di garantire il rispetto dei parametri stabiliti. Ciò premesso, allo scopo di assicurare la rispondenza dei nostri conti pubblici alle condizioni poste dal predetto Trattato, nell'art. 28, commi 3,4,e 5 della legge 27 dicembre 2002, n°289 (legge finanziario 2003) è stato stabilito che:

  • tutti gli incassi, i pagamenti e i dati di competenza economica rilevati dalle Amministrazioni pubbliche (1) devono essere codificati con criteri uniformi in tutto il territorio nazionale;
  • le banche incaricate dei servizi di tesoreria o di cassa e gli uffici postali che svolgono analoghi servizi non possono accettare disposizioni di pagamento prive della codificazione disposta dal Ministero dell'Economia e delle Finanze con propri decreti. Lo stesso Ministero provvede anche a definire i tempi e le modalità di attuazione della codifica e, se necessario, ad apportare modifiche ed integrazioni alla codificazione stabilita.

2) La codificazione gestionale.

Per consentire la realizzazione di un sistema di rilevazione telematica degli incassi e dei pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni (in pratica l'attuazione del Siope) occorre che i dati siano resi preliminarmente omogenei attraverso l'attribuzione di un codice univoco, detto gestionale, sulle reversali e sui mandati collegato alla struttura del SEC 95 (2).
L'individuazione dei codici avviene attraverso un processo concertato a livello tecnico ( Ragioneria Generale dello Stato - ISTAT - Banca d'Italia- CNIPA (3) - Amministrazioni pubbliche ) ed a livello politico ( Conferenza Unificata di cui all'art.8 del Decreto legislativo 28 agosto 1997, n° 281 ) (4).
Il processo di codificazione ha avuto vari momenti significativi che si sono tradotti nelle seguenti disposizioni ministeriali:

  • Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze n°46 in data 20 dicembre 2002 con la quale è stato disposto che, a partire dal 1° gennaio 2003, i titoli di spesa delle Amministrazioni Centrali dello Stato riportino i codici gestionali indicati nella circolare stessa (5);
  • Circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze n°2 in data 21 gennaio 2004 con la quale viene rideterminata la codifica gestionale delle spese delle Amministrazioni Centrali dello Stato con l'introduzione della classificazione merceologica denominata CPV (Common Procurement Vocabulary ) (6).
  • Decreto del Ministero dell' Economia e delle Finanze 18 febbraio 2005 relativo alla codificazione per l'introduzione del Siope nelle regioni e nelle province autonome di Trento e Bolzano (7).
  • Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze !8 febbraio 2005 relativo alla codificazione per l'introduzione del Siope negli enti locali (8).
  • Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze relativo alla codificazione per l'introduzione del Siope nelle Università (9).

3) Gli obiettivi.

Pur avendo presente che gli obiettivi specifici del Siope traspaiono da quanto detto nei precedenti paragrafi, vale la pena di evidenziare i punti sui quali si fonda la sua utilità nella conoscenza dei fenomeni economici pubblici.
Si può affermare che il Siope, a regime, dovrebbe:

  • migliorare la trasparenza e l'efficienza dei conti pubblici;
  • rendere possibile il superamento del Sistema della Tesoreria Unica (10);
  • consentire a tutti gli enti pubblici di ordinare gli elementi informativi per il monitoraggio della gestione e per migliorare le conoscenze ai fini dell'ottimizzazione delle politiche di bilancio;
  • rendere più adeguato il coordinamento tra la finanza pubblica nazionale e quella decentrata;
  • verificare il rispetto del patto di stabilità interno;
  • rendere più vicina alla realtà la rilevazione trimestrale sui flussi di cassa;
  • eliminare l'inconveniente della disomogeneità dei dati derivanti dai differenti sistemi contabili delle Amministrazioni pubbliche.

4) Avvio del Siope

Relativamente alle regioni,alle province, ai comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti ed alle Università ,è previsto che il Siope sarà avviato a decorrere dal 1° gennaio 2006. Per i comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti la data di avvio è fissata al 1° gennaio 2007. (11)

NOTE :

(1) di cui all'art. 1, comma 2 del Decreto legislativo 30 marzo 2001, n°165.

(2) E' il Sistema Europeo dei conti 1995 approvato con Regolamento CE n°2223/96 del Consiglio dell'Unione Europea pubblicato nella G.U. 2° serie speciale Comunità Europee n° 4 del 16 gennaio 1997.
(3) Il CNIPA ( Centro nazionale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione) ha il compito di supportare la pubblica amministrazione nell'utilizzo dell'informatica allo scopo di contribuire a migliorare la qualità dei servizi resi. ( Decr. Lgs n°196 del 30 giugno 2003 )
(4) La Conferenza Stato-città ed autonomie locali è unificata per le materie e i compiti di interesse comune delle regioni,delle province, dei comuni e delle comunità montane, con la Conferenza Stato-Regioni.
(5) G.U. n° 6 del 9 gennaio 2003.
(6) G.U. n° 22 del 28 gennaio 2004.
(7) (8) (9) Supplemento n°33 alla G.U. n°57 del 10 marzo 2005.
(10 ) In applicazione dell'art.1, comma 79 della legge 30 dicembre 2004 , n° 311 (legge finanziaria 2005) che prevede l'afflusso dei trasferimenti statali e delle entrate proprie direttamente ai Tesorieri degli Enti.
Vedasi, in proposito, anche il Decr. Min. Econ. e Fin. 8 luglio 2005 pubblicato nella G.U. n° 165 del 18 luglio 2005.
(11) Circ. Min. Econ. e Fin. 9 novembre 2005 n°35 pubblicata nella G.U. n°269 del 18 novembre 2005.

Rosario Milite

Vi ricordiamo che è disponibile sul nostro sito internet, anche un servizio di RISPOSTA A QUESITI (clicca QUI per accedere).
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report