Martedì 28 giugno 2011

CONGUAGLI DERIVANTI DA 730

a cura di: Studio Massimo Trizzino
Il datore di lavoro, indipendentemente dal fatto che presti l'assistenza fiscale diretta, è tenuto ad eseguire i conguagli (a debito e/o a credito) che risultano dai prospetti di liquidazione pervenuti dal CAF su cui sono indicati gli imposte da rimborsare e/o trattenere.
Secondo la normativa vigente, i risultati contabili dei modelli 730 devono pervenire al sostituto entro il 30/06/2011 in modo da permettergli di eseguire i conguagli sulle retribuzioni del mese di luglio.
I rimborsi e/o le trattenute che i datori di lavoro devono effettuare, si riferiscono alle seguenti imposte:
- saldo e primo acconto IRPEF, addizionali regionali e comunali all'IRPEF
- acconto del 20% su alcuni redditi soggetti a tassazione separata
- acconto dell'addizionale comunale all'IRPEF relativamente all'anno in corso.
Ovviamente il rimborso avviene mediante una eguale riduzione delle ritenute operate.
Quando il sostituto deve rimborsare somme al lavoratore, potrebbe accadere che le ritenute trattenute sulla retribuzione dello stesso non siano sufficienti, allora per effettuare il rimborso si deve utilizzare l'ammontare delle ritenute relative alle retribuzioni di tutti i dipendenti, corrisposto nello stesso mese di luglio in maniera proporzionale fra tutti i dipendenti.

Nella procedura Paghe e Contributi (che potete richiedere gratuitamente acquistando il volume "Paghe e Contributi"), è possibile effettuare i conguagli risultanti dai 730 utilizzando, nel cedolino di luglio, le voci variabili precaricate nell'archivio.
Qui troverete una serie di voci variabili, sia in positivo che negativo, relative ai conguagli di cui sopra. Differiscono tra loro per il segno algebrico, + (se trattasi di rimborsi) - (se trattasi di trattenute) e per il codice tributo che servirà a distinguerle nel modello F24.
I vari CAF che inoltrano i 730 ai sostituti, devono essere inseriti nell'archivio Tabelle nella funzione T13 CENTRI CAF. Successivamente in sede di immissione dati relativa ai cedolini di luglio, dovranno essere inserite le voci variabili relative ai risultati dei 730 dei singoli lavoratori.
A questo punto, con la conferma delle retribuzioni di luglio, questi dati verranno automaticamente riportati nei totali annui dei dipendenti per essere stampati sul modello CUD e sul modello 770.
Se accade che l'importo del conguaglio da trattenere al singolo dipendente sia alto, quest'ultimo può chiedere direttamente al CAF che fa il 730 di rateizzare la somma. In questo caso il sostituto tratterrà mensilmente gli importi a partire dalle retribuzioni del mese di luglio, maggiorando le somme dovute dello 0,33% a titolo di interessi.
Qualora entro la fine dell'anno non sia stato possibile trattenere l'intero importo, causa l'insufficienza delle retribuzioni corrisposte, il sostituto è obbligato a comunicare entro il mese di dicembre 2011, al lavoratore gli importi ancora dovuti. La rimanenza aumentata dello 0,40% mensile a titolo di interessi, deve essere versato nel mese di gennaio dell'anno successivo, direttamente dal lavoratore seguendo le modalità previste per i versamenti relativi alle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche.

Su AteneoWeb e' stato pubblicato il volume 'Introduzione a paghe e contributi', un riferimento importante ed essenziale per tutti coloro che operano in questo settore. Il volume nasce dall'analisi delle necessita' degli autori stessi, di approfondire e semplificare la materia oggetto del proprio lavoro. Con una impostazione semplice e chiara, tenta di soddisfare le precise esigenze di chi materialmente si occupa del personale dipendente.

Gli autori hanno infatti cercato di dare al lettore una panoramica completa e dettagliata di tutte le formalita' e le operazioni da effettuare per gestire il rapporto di lavoro in maniera corretta, dal momento della sua costituzione alla cessazione. Inoltre e' anche il vademecum per l'utilizzo della procedura gestionale Paghe e Contributi, uno strumento che vi permettera' di risparmiare tempo e denaro grazie alla tempestivita' ed affidabilita' degli aggiornamenti.

Clicca qui per scaricare un estratto gratuito.
Clicca qui per visualizzare la scheda del documento.

AUTORE:

Rag. Massimo Trizzino

Ragioniere Professionista
Studio Massimo Trizzino
Dal 1968 è iscritto all'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma. Come scelta professionale si è dedicato ad approfondire la materia del lavoro con un alto grado di specializzazione...
ed esperienza che gli hanno permesso di conseguire risultati di grande rilievo che lo pongono fra i maggiori esperti a livello nazionale.

La sua crescita non è casuale, è il frutto di approfonditi studi sulla materia del lavoro e dalla collaborazione con aziende di primaria importanza.

Collabora con lui, sua moglie Minghi Catia da oltre vent'anni. Anche lei iscritta all'ordine dei dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma esercitando con ottimi risultati la materia del lavoro, sviluppando per aziende di primaria importanza e di ogni settore produttivo, tutti gli obblighi e gli adempimenti previsti dalla legislazione del lavoro.

Ha insegnato la materia alla CO.LE.SO. dove venivano organizzati corsi di Paghe e Contributi.
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS