Giovedì 12 maggio 2005

AL 16 MAGGIO L'INVIO DELLA COMUNICAZIONE DELLE DICHIARAZIONI D'INTENTO RICEVUTE

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
il software è disponibile gratuitamente on line.
A decorrere dall'anno d'imposta 2005, i soggetti che cedono beni o forniscono servizi nei confronti di contribuenti che si avvalgono della facoltà di effettuare acquisti senza applicazione dell'imposta, sono tenuti a comunicare all'Agenzia delle Entrate i dati contenuti nelle dichiarazioni d'intento da questi ricevute.
Lo scorso 21 marzo è stato approvato il modello di comunicazione che deve essere trasmesso esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, entro il giorno 16 del mese successivo a quello in cui la dichiarazione d'intento è stata ricevuta.
Il periodo transitorio, riferito alle dichiarazioni d'intento relative al 2005 e ricevute entro il 30 aprile 2005 (anche se emesse e rilevate a dicembre 2004 ma riferite al 2005), comporterà l'invio con unico modello entro il 16 maggio 2005.
Il modello è costituito da un frontespizio su cui annotare i dati di colui che ha ricevuto le dichiarazioni d'intento rilasciate da esportatori abituali (dichiarante) e dal quadro DI per l'indicazione dei dati contenuti nelle dichiarazioni d'intento ricevute.

Il mancato invio telematico delle dichiarazioni d'intento ricevute comporta per il fornitore sanzioni:

  • dal 100% al 200% dell'imposta non applicata in caso di emissione di fatture senza applicazione di IVA;
  • da euro 258 a euro 2065 qualora non siano state emesse fatture senza applicazione di IVA in dipendenza della dichiarazione d'intento ricevuta;
  • pari all'IVA evasa, per acquisti in sospensione oltre il plafond disponibile, come responsabilità solidale con l'esportatore abituale.

Il software per la comunicazione delle lettere d'intento ricevute, da effettuarsi obbligatoriamente in via telematica, anche mediante un intermediario abilitato, è stato pubblicato nel sito dell'Agenzia il 18 aprile 2005, nella versione 1.0.0 destinata al contribuente che compila la propria comunicazione, ma non utilizzabile dagli intermediari.
La versione 1.0.1 attualmente on line (clicca qui per accedere) è invece destinata, oltre che ai contribuenti per la compilazione della propria comunicazione, anche agli intermediari abilitati.

Vi ricordiamo che è disponibile sul nostro sito internet, anche un servizio di RISPOSTA A QUESITI (clicca QUI per accedere).
AUTORE:

AteneoWeb

AteneoWeb S.r.l.
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS