Venerdì 15 settembre 2006

ADEMPIMENTI ANTIRICICLAGGIO PER I PROFESSIONISTI

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze, con Decreto del 3 febbraio 2006, n.141 (S.O. n. 86 alla g.u. 82 del 7 aprile 2006 - in vigore dal 22 aprile 2006), ha emanato il Regolamento in materia di obblighi di identificazione, conservazione delle informazioni a fini antiriciclaggio e segnalazione delle operazioni sospette a carico degli avvocati, notai, dottori commercialisti, revisori contabili, societa' di revisione, consulenti del lavoro, ragionieri e periti commerciali, previsto dagli articoli 3, comma 2, e 8, comma 4, del decreto legislativo 20 febbraio 2004, n. 56, recante attuazione della direttiva 2001/97/CE in materia di prevenzione dell'uso del sistema finanziario a scopo di riciclaggio dei proventi di attivita' illecite.

Il regolamento si applica:

a) ai soggetti iscritti nell'albo dei dottori commercialisti, nel registro dei revisori contabili, nell'albo dei ragionieri e dei periti commerciali e nell'albo dei consulenti del lavoro;
b) ai notai e agli avvocati
quando, nello svolgimento della propria attivita'professionale in forma individuale, associata o societaria, in nome o per conto di propri clienti, compiono qualsiasi operazione di natura finanziaria o immobiliare e quando assistono i propri clienti nella progettazione o nella realizzazione di operazioni riguardanti:

  1. il trasferimento a qualsiasi titolo di beni immobili o attivita' economiche;
  2. la gestione di denaro, strumenti finanziari o altri beni;
  3. l'apertura o la gestione di conti bancari, libretti di deposito e conti di titoli;
  4. l'organizzazione degli apporti necessari alla costituzione, alla gestione o all'amministrazione di societa';
  5. la costituzione, la gestione o l'amministrazione di societa', enti, trust o strutture analoghe.

Il libero professionista deve identificare il cliente in tutti i casi in cui la prestazione professionale fornita abbia ad oggetto mezzi di pagamento, beni o utilita' di valore superiore a Euro 12.500 (anche in presenza di operazioni frazionate o di valore indeterminato o non determinabile).

La costituzione, gestione o amministrazione di societa', enti, trust o strutture analoghe costituisce in ogni caso un'operazione di valore non determinabile.

Il libero professionista, negli stessi casi in cui e' tenuto ad assolvere all'obbligo di identificazione dei clienti, deve riportare nell'archivio dedicato alla raccolta e conservazione di informazioni a fini antiriciclaggio i seguenti dati:

a) le complete generalita' (nome, cognome, luogo, data di nascita e indirizzo di residenza o domicilio per le persone fisiche; la denominazione e la sede legale in caso di altri soggetti), il codice fiscale ove disponibile e gli estremi del documento di identificazione per le persone fisiche;
b) i dati identificativi della persona per conto della quale il cliente opera;
c) l'attivita' lavorativa svolta dal cliente e dalla persona per conto della quale agisce;
d) la data dell'avvenuta identificazione;
e) la descrizione sintetica della tipologia di prestazione professionale fornita;
f) il valore dell'oggetto della prestazione professionale, se conosciuto.

I dati identificativi e le informazioni sono inseriti nell'archivio tempestivamente e, comunque, non oltre il trentesimo giorno dall'identificazione del cliente.

Il libero professionista, entro trenta giorni dal momento in cui venga a conoscenza di modifiche dei dati identificativi e delle altre informazioni, modifica il contenuto dell'archivio, conservando evidenza dell'informazione precedente.

I dati e le informazioni contenute nell'archivio vanno conservati per dieci anni dalla conclusione della prestazione professionale, a cura del libero professionista.

L'archivio e' formato e gestito a mezzo di strumenti informatici tenendo conto dei criteri e delle modalita' per la registrazione e la conservazione dei dati e delle informazioni indicate dall'UIC. In sostituzione dell'archivio informatico, il libero professionista, ove non disponga di una struttura informatizzata, puo' tenere un registro cartaceo.

La nuova disciplina antiriciclaggio, entrata in vigore il 22 aprile 2006, con prima registrazione il 22 maggio 2006, ha quindi comportato un ulteriore aggravio - non retribuito - a carico degli avvocati, notai, dottori commercialisti, ragionieri, revisori contabili e consulenti del lavoro.

Registro Antiriciclaggio 2006 e' il nuovo software di AteneoWeb per la gestione dell'Archivio Unico Informatico previsto dal D.M. 141/2006.

Registro Antiriciclaggio 2006 nasce dall'esperienza maturata dallo Staff di AteneoWeb (professionisti ed informatici) ed e' formulato ad hoc per le specifiche esigenze di avvocati, dottori commercialisti, revisori contabili, societa' di revisione, consulenti del lavoro, ragionieri e periti commerciali.

Con un'interfaccia semplice e accattivante, consente una veloce ed intuitiva registrazione dell'anagrafica clienti e delle registrazioni.
Puo' essere utilizzato sia per societa' che per studi associati e singoli professionisti.
La documentazione in linea e' studiata per essere anche un valido aiuto per la consultazione della normativa: troverete i decreti, i chiarimenti dell'UIC e la tabella delle prestazioni professionali.

E poi il prezzo: solo 150 euro IVA COMPRESA. Tra le molteplici offerte Registro Antiriciclaggio 2006 e' l'unica soluzione che Vi offre ad un prezzo adeguato un programma aggiornato, su misura, semplice da utilizzare e completo: multiutenza e senza canoni di mantenimento.

Vi invitiamo a provare gratuitamente il programma nella versione DEMO. Dopo aver provato il programma, per abilitarlo e' sufficiente acquistare dal sito la licenza ed effettuare la procedura di registrazione.

Buon lavoro!

Lo staff di www.ateneoweb.com

Vi ricordiamo che è disponibile sul nostro sito internet, anche un servizio di RISPOSTA A QUESITI (clicca QUI per accedere).
AUTORE:

AteneoWeb

AteneoWeb S.r.l.
Altri utenti hanno acquistato

Altri utenti hanno acquistato

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS